Il sito contienete coookies tecnici e cookies terze parti per statistiche delle visite al sito. Leggere l'informativa ed accettare per visitare il sito. Non sono contenuti cookies di profilazioni.


foto1
foto1
foto1
foto1
foto1
Nocera Terinese (CZ)
info@gilsof.it

Sistema SISMI.CA il confine fra arroganza ed ignoranza

In data 12/05/2017 il sottoscritto è stato sostituito al tavolo tecnico dal presidente dell'ordine (CZ) (vizio di dire o far dire la verità ha sempre creato problemi!) per cui resto disponibile con i colleghi per eventuali spiegazioni, ma non raccolgo più le osservazioni su Sismi.Ca che RR e LR. (oggi è stato creato l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

SI RIPORTANO nella sezione download le osservazioni fatte al tavolo del 08/05/17 ed anche prima che il sistema Sismi.ca venisse adottato (beta test) e come sono state sviluppate e consegnate al Dirigente/Assessore, molte delle quali sono state già messe a verbale.

Queste osservazioni possono essere di aiuto alle problematiche. Su come risolvere altri dubbi consultare le FAQ e/o chiedere lumi aI DirigentI  o/e  Assessore. ESSE SONO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO (FILES  RELAZIONE CRITICITA')

 

NUOVA CIRCOLARE del 31/05.  La circolare nei punti esprime quello che un pò si è anticipato e richiesto nell'assemblea generale del' 8/05. La cosa CURIOSA, e non di poco conto, perchè il sottoscritto è da 6 mesi che la richiede, è la precisazione che bisogna allegare relazione di cui al punto 10.2 delle NTC, OHI BO! ma la relazione di cui al punto 10.2 della procedura SISMI.CA è stata mai emessa è consultabile!? E' stata redatta? Non la vogliono fare vedere solo al sottoscritto a mo di dispetto per l'enorme criticità fatte rilevare da sempre a tale procedura? PS. Se qualcuno la individua pregherei di farmi avere copia, ringrazio da subito.

 

CRITICITA' (08/05/2017)

FINALMENTE RISOLTA la criticità  degli interventi di miglioramento e/o adeguamento di strutture in muratura. Il sistema (nel senzo che vi sistema...per le feste!) impone l'esistenza di un cordolo in cemento armato in fondazione (beato lui ed il collaudatore di ciò) . ATTENZIONE! rimangono le criticità imposte sulla scelta dei valori meccanici della muratura, caso paradossale in caso in cui è stata condotta una campagna prove in situ (vedi relazione criticità)

Altra problematica sul tema non è noto come legare il coefficente LIV SIC ai parametri di spettro ed il sistema impone coefficente 1. Di fatto la risposta data dall 'Help Desk"

In sostanza, se ad esempio intende procedersi con un miglioramento sismico al 70% della domanda per nuove costruzioni, il livello da assegnare è pari a 70 e i valori di Pvr, ag, Fo, Tc* saranno diversi da quelli indicati dalle NTC in quanto per definizione stessa di riduzione della domanda di progetto il periodo di ritorno dell'azione sismica diminuisce.
A compendio può dirsi che il livello di sicurezza posto ad esempio pari al 70% corrisponde al rapporto tra la PGA di progetto e la domanda di PGA per nuove costruzioni, dove a titolo esplicativo si intende PGA = amax = S x ag.

Dopo discussione diretta adesso il manuale ha qualcosa in più, cosi come l'help. Ma attenzione non esegue "un miglioramento come facile pensare" il liv.sic è sempre pari ad uno (o cento) in quanto si deve immmettere lo spettro adeguato al livello di sicurezza effettivo!

Quindi parlare con il dirigente ed istruttore prima di inviare la pratica e/o integrazione.

Criticità c.a...da leggere

A oggi (01/07/17) tranne le circolari del 17/03 e 31/05 nulla è stato recepito (nella sostanza) dalla Regione di tutto quello proposto nei TC.

CHIARIMENTO CIRCOLARE del 17/03 (ancora valida). La circolare nei due punti esprime :

1) tutti i progetti già depositati/autorizzati con il sistema Sie.rc possono essere "VARIATI" , ossia presentare varianti non come istanza di variante dal menu "istanza" del sismi.ca, che implicherebbe l'immissione di tutti i dati come procedura Sismi.ca, ma imputandola come "nuovo fascicolo", scegliere la tipolgia secondo menu e riferimento di input nel Sierc poi indicarla come "altre opere" nel terzo menu a tendina. Si consiglia se richiesto di spuntare la "considerazione delle azioni sismiche" in quanto gli eventuali dati richiesti sono riferiti solo agli spettri da norma, poca cosa.

2) telai o pareti incrociate. Ciò vale sia per il c.a. che per muratura. Non è una grande semplificazone ma un piccolo "alleggerimento". Nell'input dei dati strutturali si arriverà alla richiesta di "esistono due telai ortogonali" prima era tassativo il si , a meno di strutture molto particolari, adesso si può rispondere "no" anche se essi esistono. Ciò rende più snello input , ossia non vengono inputati i dati di riferimento dei telai, si risparmia un pò di tempo ma si risparmiano molti errori generati dal controllo di questi dati in quanto le case software non sanno ad oggi cosa e come fa le verifiche il sistema Sismi.Ca. Vedi richieste al tavolo tecnico (TC).

Da notare che in caso di murature non travate lo stesso "check" del c.a. in quanto non era previsto (e non essendo mutato nulla!) per cui per bypassare l'input delle "pareti incrociate" si deve scegliere come "comportamento statico" l'opzione "meccanismi locali o sistemi complessi".

Ricordare sempre nelle relazioni gli estremi della circolare.

NOTA CIRCOLARE DEL 31/05/2017: In caso ci sia qualcuno che intende perdere tempo con il sismi.ca quindi non fruttando l'inserimento in altre opere, la nuova circolare fa uno sconto del 40% dull'istruttoria completa, completa comunque nel rispetto della vecchia circolare ossia senza ancora introdurre i dati riferiti ai due telai o pareti.

NOTA CIRCOLARE 0101683 del 28/03/2918: Ovviamente visto che nel 2016 e 2017 "nessuno" si immagginava (sviluppatori, collaudatori, ecc) che sarebbero uscite le NTC2018, in quanto erano da 4 anni che si rinviavano, Sismi.CA non era adeguato (giusto) ma nemmeno previsto un adeguamento (sgagliato!) per cui la circolare impone di fatto l'unica strada percorribile che con "qualche buca/bag" può essere percorsa!

INFO GENERICHE

MODELLI: Ancora non è stata data risposta(e non sarà fatto!), ma da un consulto con più tecnici è unanime la proposta di sostituire il modello di delega committente che sembra ancora coerente con questo. Questa proposta al tavolo tecnico ha ricevuto una risposta (non da parte dei dirigenti/assessore) da chi ne sa poco di come si svolgono gli incarichi, e ve la risparmio. In una contestazione penso sia cruciale in quanto di fatto il committente non firma più nulla ne progetto ne incarichi. E' salutare allegare anche la copia della carta d'identità del committente.

Altra discussione si è fatta in merito alla dichiarazione della marca da bollo che non può essere conservata in originale dal progettista per due motivi

1) Il titolare del diritto e dell'autorizzazione nonche Permesso a Costruire è il committente e non il progettista strutturale.

2) Non può il progettista strutturale conservare e far reperire vita natul durante (compito riservato solo ai notai!) un atto non di sua proprietà il che potrebbe creare enormi problematiche al committente in caso di necessita (il professionista cambia sede, cambia mestiere, cambia vita...). E' come se la ricevuta originale degli oneri di ubranizzazione la conservasse il progettista architettonico. Per cui Il sottoscritto per "salute" dei colleghi consiglia di sostituire la dichiarazione di bollo con la presente e conservarsi un originale della dichiarazione del committente in merito (questa).

INTERVENTO LOCALE: Come da FAQ per snellire l'input dei dati e visto che la tipologia di progettazione da norma NTC non lo richiede NON spuntare l'opzione in prima pagine di " Vuoi considerare l'azione sismica?". Per quanto attiniene ai coefficenti di sicurezza richiesti fare riferimento al semplice rapporto Resistenza/sollecitazione ossia Rd/Ed. Nella sezione Sismi.CA trovere "faq Ing. Stabile" con dettagli ulteriori.

Broswer: Il broswer che gli è più congienale è Chrome.

 

PARTECIPAZIONE ATTIVA (inviare al collega, fase superata)

Se avete osservazioni, diverse da quelle in essere inviarle al collega (chiedere aall'ordine), cosi suddivise:

INFORMATICHE : errori ed osservazioni prettamente dell'interfaccia (io ho già individuato, ad esempio, come da mia lista già sottoposta a luglio: caratteri troppo piccoli nei format; modificabilità dati apertura pratica, inutilità comando copia vista la precedente, ASSENZA MANUALI….ed altre) è gradita la documentazione puntuale con cattura schermo/box ed il tipo di disfunzione .

LEGISLATIVE: Ossia interpretazioni date da sismi.ca alla norma, e la norma stessa intesa come LR e/o RR nei rispetti delle NTC alcune sono state già evidenziate da Ing. Italiano (convegno Stacec Bovalino) che sono già esplicite. In questo caso se nelle faq comunque restano dubbi in quanto non univocamente esplicitato riprendete un screenshot scherma/box e relazionate (esempio la mia faq di come è intesa la sopraelevazione).

PROCEDURALI: Dubbi (non compresi nelle FAQ, ho con risposta non esauriente ed in tal caso sempre documentate con screenshot video/box) su come gestire le istanze/pratiche . Tralasciate le osservazioni prettamente di calcoli e dubbi su come fa le verifiche (gruppo specifico). Qua so che c’è una (due!) marea di dubbi in quanto il manuale da sempre è scadente, la procedura cerca dati ritornanti (parametri inziali sismici, tabella materiali, mancano casi studio specifici… ecc. Potete riportare anche questi in modo che non sia l’unico a dirlo… filtrerò io le ritondanti ma avrò vs firma che si cumuleranno….

ANALISI STRUTTURALE: …vi piace vincere facile ! le osservazioni mettetele in files separati (rispetto ai gruppi precedenti) in quanto molto specifiche io non filtrerò ma riporterò come le ricevo. Basta file pdf. Mi raccomando in questo caso è necessario leggere bene l’help on line.

Mi raccomando chiarezza e riferimenti precisi/puntuali file doc e pdf con firma, per l’ultimo gruppo solo pdf. 

ATTENZIONE VEDERE BENE SE ALLA VS OSSERVAZIONE NON SIA DATA GIA’ RISPOSTA NELLE FAQ SUL SITO O QUELLE SVILUPPATE da Ing Stabile (vedi sezione download)

NELLA SEZIONE SPECIFICA MENU DOWNLOAD TROVATE TUTTI I PDF PRODOTTI PRIMA E DURANTE IL TAVOLO TECNICO

FINO ALLA DATA 08/05/2017 ed oltre se possibile reperili.

 

NUOVA FASE DEL TAVOLO TECNICO

Nel corso del 2018 si è avviata la fase del tavolo tecnico ristretto per la semplificazione e l'aggiornamento sia di sismi.ca che della normativa regionale. Purtroppo le discussioni non sempre sono state recepite e sono continuati i giochetti diciamo cosi ma scriviamo pomi! Comunque la nuova Legge (il testo modifiche legge regionale) ha due novità importanti sostanziali le altre sono aggiustamenti e migliorie, il tutto ottenuto dopo lotte "estenuanti!" 

1) Report di sintesi della procedura sismi.ca (fortemente voluta dall'ordine di CZ)

2) Varianti non sostanziali (fortemente voluta dall'ordine di RC)

Il primo è un piccolo back-office nel quale il professionista troverà tutti i dati immessi (dovrebbe!) cosi come letti dal sistema ed eventuali errori di congruenza fra dati immessi e dati attesi. Il seconod punto sarà dettagliato nel regolamento ma punta ad allineare a livello normativo le varianti intervenute in sede di costruzione che non richiedono nuove autorizzazione ma saranno regolate con semplici comunicazioni da vedere in che forma.